3009

Di fronte alla confusione imperante sul termine “funzionale”, tracciamo una linea di demarcazione tra le critiche giuste, costruttive, e quelle superficiali e prive di fondamento

 

Leggere blog che si spacciano per scientifici sostenere che l’allenamento funzionale è un inganno, mi fa veramente sorridere per la superficialità di tali affermazioni. Gray Cook, Michael Boyle, McGill, Vern Gambetta, Craig Liebeson… per citarne alcuni, vi sembrano degli sprovveduti?

Prima di giudicare, sarebbe meglio conoscere realmente ciò di cui si sta parlando.

Partiamo dal termine “funzionale”

L’errore che commettono la maggior parte delle persone è pensare a questo termine come un comune aggettivo. In questo caso è chiaro che tutto è funzionale a qualcosa: il curl concentrato è funzionale al lavoro sui bicipiti, il leg extension è funzionale al quadricipite, persino una grattata in testa è funzionale al prurito che si percepisce...

Funzionale_Guido Bruscia

    FUNCTIONAL TRAINING SCHOOL – GUIDO BRUSCIA e il suo STAFF a RiminiWellness Fiera di Rimini 2- 5 giugno 2016 (Ph © Giorgio Salvatori)

Adottiamo un’ottica scientifica

La mancanza di chiarezza è evidente in chi confonde il termine funzionale con quello che in fisiologia è il concetto di specificità. In ottica funzionale il Curl concentrato è un esercizio specifico per il bicipite, ma non è un esercizio funzionale; così come il Leg Extension è un esercizio specifico per il quadricipite ma non è un esercizio funzionale. Il problema è che in ottica scientifica il termine funzionale va utilizzato come aggettivo sostantivato, quindi nell’accezione di un sostantivo vero e proprio.

Catene cinematiche e funzioni

La domanda, riferita al concetto di funzionale, dovrebbe essere non “a che cosa?” ma più semplicemente “cosa è?”. A questo punto ha senso rispondere “il Funzionale è l’allenamento che lavora una catena cinematica secondo lo scopo, il motivo, per cui è stata costruita, creata o si è evoluta”. Facendo riferimento alle principali catene cinematiche e ai sistemi articolari che ne fanno parte, le principali funzioni sono:

  • Catena estensoria dell’anca (CEO): Propulsione
  • Catene Estensoria e Flessoria degli arti superiori (e Cingolo Scapolo Omerale): Trasduzione di Forze
  • Fascia Addominale / Core: Stabilizzazione

La programmazione degli esercizi

Un’altra inesattezza che ho letto riguarda la programmazione degli esercizi. Frasi del tipo “cambiate raramente la scheda di allenamento” stonano con le basi della programmazione.

Come procedere nell’impostazione di un programma di allenamento?

1. Valutazione Funzionale

2. Mattoni invisibili: le fondamenta! Ovvero “Propedeutici” e lavoro sui Primal Patterns, gli schemi motori primari.

Questi primi due punti dovrebbero essere comuni per tutti o quasi; da qui in avanti parte una programmazione individuale specifica.

3. Una volta strutturati i gesti motori primari, primordiali, l’obbiettivo è “esplorare” il movimento. Vale a dire cercare nuove tipologie e soluzioni da inserire sulla struttura dei Primal Pattern.

Tornando all’esempio degli Affondi Walking, diventeranno Aff. Walk. con un kettlebell – con due kettlebell, con i kettlebell overhead, con elastici e così via.

Mark Veestagen, Vern Gambetta, Gray Cook, Michael Boyle, J.C. Santana, tanto per citarne alcuni, ci insegnano che “La variabilità del movimento è l’olio del Sistema Nervoso Centrale”.

Da qui puoi partire alla scoperta di un mondo nuovo e un nuovo modo per allenare in maniera più completa il tuo corpo, qualsiasi obbiettivo tu ti prefigga.

Funzionale_Guido Bruscia
FUNCTIONAL TRAINING SCHOOL – GUIDO BRUSCIA e il suo STAFF a RiminiWellness Fiera di Rimini 2- 5 giugno 2016 (Ph © Giorgio Salvatori)

Un esempio pratico: gli affondi

Gli affondi sul posto lavorano glutei e quadricipiti secondo quella che è la loro azione, la flesso-estensione. Non sono un esercizio funzionale, in quanto manca la funzione della catena estensoria dell’anca. Gli affondi “walking”, al contrario, sono un esercizio funzionale, in quanto alla flesso estensione (azione) si aggiunge la propulsione (funzione).

Functional Training School

Guido Bruscia è il fondatore della Functional Training School, una scuola di allenamento funzionale e miofasciale fuori dai canoni, che ha come obbiettivo quello di creare una nuova generazione di istruttori, personal trainer e preparatori atletici, nella cui formazione la Pratica segue immediatamente la teoria e le basi scientifiche.

Per info: www.functionaltrainingschool.com

Commenta con Facebook

Commenti