Le possibili interazioni tra centri fitness e società di animazione come ottima forma di investimento e di servizio alla clientela

La storia ci racconta che la prima forma organizzata di animazione turistica risale agli anni ’50 ad opera di un certo Gilbert Trigano, già fondatore del Club Mediterranèe. In realtà quello che avvenne allora ad Alcuida nelle Isole Baleari, sede del primo Club Med, ha poco a che vedere con il concetto di animazione moderna. Ma quella data segnò probabilmente l’inizio della mutazione del gene dell’interazione tra gli ospiti – da quel momento non più clienti – e di una parte del sistema ricettivo o alberghiero: nacquero i cosiddetti Villaggi Turistici.

Dalle prime forme di animazione a oggi
Proprio da questo primo hotel, che di hotel aveva ben poco, sia come struttura (gli alloggi erano tende militari comperate ad un’asta del ministero dell’interno) sia come ristorazione (i pasti venivano cucinati e serviti a turno dagli ospiti) prese vita spontaneamente dagli ospiti stessi la prima forma di animazione. L’idea primordiale di questo nuovo format di vacanza è quello che gli ospiti sono gli animatori di loro stessi.
La leggenda narra che il tutto scaturì da una competizione sportiva di calcio sulla spiaggia di Alcuida a seguito di uno sfottò di un marsigliese nei confronti di un parigino. Oggi la storia si ripete quotidianamente, solo che i contendenti provengono da mondi diversi. Infatti gli ormai collaudati format nazionali della villaggistica si sono adeguati ad una mescolanza di lingue e consuetudini di popoli diversi accettando di fatto il concetto dell’internazionalizzazione.
Dagli ospiti animatori di se stessi si è poi passati ai primi animatori, dei ragazzi che, in cambio di vitto e alloggio, si offrivano per insegnare alcune discipline sportive. Oggi l’animatore è una figura professionale con competenze tecniche riconosciute dall’ordinamento giuridico.
Basti pensare che vengono reclutati ogni anno in Italia circa 10mila giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni per fare animazione nei villaggi turistici… Questo dato ci fa capire come l’animazione turistica richieda una sempre maggiore organizzazione e professionalità nonché novità nelle proposte. Per fare fronte a questa richiesta di animatori, sono nate negli anni numerose società di animazione che propongono ai vari tour operator, ai villaggi turistici e agli hotel che vogliono dotarsi di una formula stile villaggio o club sia le risorse umane che il format.
Qual è il significato di animatore turistico? C’è da dire che stiamo vivendo un periodo dove i vari format televisivi, come Amici di Maria, hanno influenzato i giovani e questo ha fatto sì che il materiale umano che lavora nei vari villaggi ha mediamente una capacità artistica molto più elevata rispetto agli anni passati.
Tale fenomeno ha coinvolto anche l’animatore sportivo che di sportivo ha mantenuto ben poco a favore di una maggiore capacità artistica in fondo poco utile per il suo ruolo. Lo stesso discorso vale per le società di animazione che hanno concentrato i loro sforzi nella realizzazione del prodotto artistico serale e teatrale perdendo di fatto la capacità di capire e sviluppare appieno il palinsesto di attività diurne tra cui quelle sportive.

Lo sport nei villaggi turistici
Un altro motivo per il quale lo sport nei villaggi ha subito nel tempo un forte ridimensionamento è legato al perdurare della crisi economica che ha colpito il mondo del turismo con conseguente revisione dei budget: l’impiantistica e le attrezzature sportive, oltre a richiedere investimenti rilevanti, necessitano di importanti costi di manutenzione. Per restare in argomento sportivo, possiamo però affermare che in questi ultimi anni il vento sta repentinamente cambiando. Molte strutture alberghiere hanno rivalutato il ruolo dello sport come strumento di richiamo e di fidelizzazione dell’ospite che è sempre più internazionale e quindi abituato a praticare sport durante la propria vacanza.
Una delle attività sportive che riveste un’importanza strategica è l’area fitness. Ormai presente in quasi tutti i villaggi turistici è in genere ben attrezzata, ma gestita spesso da animatori sportivi con competenze specifiche e motivazioni insufficienti. Come precedentemente affermato, senza naturalmente generalizzare, le società di animazione stanno pagando un retaggio culturale sul tema sportivo e fondamentalmente non saranno in grado di dare risposte valide ai Villaggi turistici in tempi brevi.

Sinergie tra centri fitness e società di animazione
Su questa carenza possono intervenire le sinergie tra il gestore di centro fitness e il gestore di una società di animazione. Più che di sinergie si dovrebbe parlare di interazioni tra due mondi che possono trarre un profitto reciproco. Il centro fitness dispone delle conoscenze tecniche e di business e nel tempo dovrebbe avere realizzato un’agenda di istruttori e capitale umano. Dall’altra parte la società di animazione ha nel proprio dna la capacità di innovare e realizzare format aggregativi, nonché la capacità di sviluppare l’aspetto comunicativo e relazionale delle persone. Aspetti che valgono oro per un gestore di centro fitness sempre alla ricerca di nuove idee per far conoscere il proprio centro e per formare il personale su quegli aspetti relazionali che aiutano non poco a vendere abbonamenti e a fidelizzare gli iscritti al club. Molti centri fitness hanno percorso strade analoghe con ottimi risultati, chi da “autodidatta” e chi invece avvalendosi dell’aiuto di società di comunicazione o di consulenza.
Perché non provare a contattare una società di animazione e proporre di vendere la propria capacità di formare gli animatori che svolgeranno ruoli legati al mondo del fitness? Nei villaggi turistici e resort, oltre alla gestione dell’area fitness e delle attività di piscina, si svolgono attività motorie di gruppo rivolte non solo agli adulti ma anche ai bambini del miniclub e agli anziani che necessitano di una formazione tecnica dell’operatore fitness. Insomma, invece di comprare consulenza la si può vendere, magari in cambio di quelle conoscenze tipiche del mondo dell’animazione sopra descritte.
Le attività con una forte ricaduta positiva per il vostro club sono veramente tante. Al di là dei vantaggi derivanti dalla possibilità di acquisire nuove capacità relazionali con ricadute positive sul piano commerciale e di fidelizzazione, non sono da trascurare tutte quelle iniziative che permetteranno al club di acquisire notorietà come ad esempio la possibilità di personalizzare con il proprio Brand la divisa degli animatori sportivi fitness o la possibilità di trarre profitto- ad esempio- con pacchetti turistici a tema come experiences o settimane sportive vendute all’interno del proprio club. Un’interazione tra le due realtà porterà una nuova luce anche in tutte quelle iniziative promozionali e di comunicazione dove le idee sul format sono importanti. Le società di animazione sono tante e di tutte le dimensioni. Entrare in contatto con loro è meno difficile di quanto si pensi. Internet è un ottimo strumento per selezionare e trovare i contatti.

AVVERTENZA – I contenuti degli articoli di questo sito non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all’approvazione del proprio medico.

NOTA SUL COPYRIGHT. Tutti gli articoli pubblicati nel sito sono di proprietà di Api Editrici e sono protetti dal diritto d’autore. Sarà perseguita ogni riproduzione anche parziale non autorizzata.

Commenta con Facebook

Commenti