2988

Cellulite: che tu sia magra, grassa, alta, bassa, mora, bionda, simpatica, antipatica, lei non guarda in faccia a nessuna!

E soprattuto in questo periodo, quando giriamo i negozi alla ricerca del costumino da sfoggiare in spiaggia, o indossiamo quegli short che per tutto l’inverno son rimasti nell’armadio a prendere polvere, ecco che la nostra nemica si fa notare ancor più.

Ma che cos’è la cellulite?

Iniziamo dalla sua definizione, per fare un po’ di chiarezza, spiegandotelo con parole semplici. La cellulite è una disfunzione del derma, quindi un’alterazione del tessuto connettivo. In pratica abbiamo l’aumento delle cellule adipose con stasi di liquidi negli spazi intercellulari.

Le donne sono le più colpite con circa il 95% dei casi.

A livello medico alcuni la definiscono una vera e propria malattia, tanto che è stato fatto nel 1996 dall’INSEE (l’INSTAT francese) il più ampio studio sull’argomento e i dati emersi sono stati che le percentuali sulle cause sono:

  • 54% esercizio fisico non adeguato o mancato
  • 44% stress e stati infiammatori
  • 48% disordini nutrizionali
  • 64% disturbi della microcircolazione
  • 40% alterazioni del sistema linfatico

Sono tutti fattori sui quali possiamo intervenire, favorendo la circolazione, favorendo il funzionamento del sistema linfatico, riequilibrando i fattori ormonali, riequilibrando l’alimentazione e riducendo gli stati infiammatori.

Quindi l’unica cosa che puoi veramente fare e che veramente ti può aiutare è cambiare alcune delle tue abitudini di vita, prestando attenzione a piccoli gesti quotidiani a cui nemmeno pensi, che ti sembrano stupidi, ma che ti possono davvero far combattere ad armi pari contro il tuo nemico numero uno.

Sono 5 rimedi fenomenali che sono a portata di tutte, ma che spesso vengono dimenticati. Vediamoli uno per uno.

  1. RESPIRA

Ossigenare correttamente il tuo corpo e quindi i tuoi tessuti, favorisce il microcircolo e quindi l’eliminazione di tossine e sostanze di scarto. La respirazione di cui parlo è quella diaframmatica, fatta inspirando con il naso e gonfiando la pancia, ed espirando a bocca aperta.

Se non respiriamo bene, se il nostro respiro è affannato, corto, ecc. il nostro corpo reagisce con una riduzione dell’afflusso di sangue verso i muscoli periferici, provocando affaticamento negli arti inferiori, in particolar modo, e superiori. Questo affaticamento è dovuto ad un ridotto apporto di ossigeno.

Sarà facile per te capire che se una delle cause della cellulite è lo scarso microcircolo, per prima cosa è necessario che tu inizi a respirare correttamente per favorire la circolazione periferica.

  1. MIGLIORA LA TUA POSTURA

Mi riferisco in particolar modo al ripristino della volta plantare e all’allungamento dei muscoli posteriori del tuo corpo. La funzione della volta plantare (l’ arco che abbiamo sotto al piede) è di favorire il ritorno venoso e linfatico.

Cosa significa? Significa che ad ogni passo che facciamo questo arco spinge sangue e linfa verso il cuore e quindi favorendone la circolazione.

Molti, causa posture, traumi a caviglie e ginocchia, sport ecc., perdono la volta plantare e si ritrovano con un piede piatto apparente, che può essere ripristinato con corretti esercizi posturali.

La prima cosa che ti consiglio di fare, soprattutto se stai molto in piedi e magari porti i tacchi, è di allungare la muscolatura posteriore della gamba, meglio se in globalità utilizzando una Squadra Mezieres.

  1. SCEGLI LA GIUSTA ATTIVITA’ FISICA

L’ ideale a mio avviso è il Circuit Training, o allenamento a circuito.

In questo modo si vanno ad alternare le stimolazioni dei vari gruppi muscolari, evitando quindi di sovraccaricarli e la produzione di acido l’attico.

Una delle cause della cellulite è infatti lo stato infiammatorio.

Praticando una attività a basso impatto, non andrai a sovraccaricare la muscolatura e quindi non correrai il rischio di produrre tossine e scorie che molto probabilemnte si depositeranno e andranno a causare accumuli adiposi.

Altra cosa importante, inerente all’ allenamento, è il recupero, sempre per non affaticare il corpo e permettergli di detossinarsi e migliorare le sue condizioni.

  1. DORMI A SUFFICIENZA

Quando non dormi sei più irritabile, più stressata e questo non fa di certo bene al tuo corpo né tantomeno è utile per migliorare la cellulite.

Quando sei stanca, il tuo corpo è in allarme, è sotto stress e questo provoca infiammazione interna e produzione di cortisolo (ormone dello stress). La conseguenza maggiore dell’aumento del cortisolo è l’accumulo di grasso localizzato e l’accumulo di grasso porta ad un aumento della cellulite e della ritenzione.

Quindi riposa almeno 7 ore a notte e cerca di avere un sonno regolare e rigenerante.

 

  1. CORREGGI LE TUE ABITUDINI ALIMENTARI

Forse questo è il punto di cui più hai sentito parlare. Io voglio solo darti qualche dritta, perché i rimedi e gli aiuti, dal punto di vista alimentare sono davvero tanti.

a) Bevi molta acqua, almeno 2 litri al giorno. In questo modo favorisci l’eliminazione di tossine e sostanze di scarto.

b) Diminuisci il sale o i prodotti in scatola che ne contengono molto, perché trattiene i liquidi e impedisce la loro eliminazione.

c) Utilizza spezie antiinfiammatorie come la curcuma, il curry, lo zenzero, per condire i tuoi piatti o per qualche tisana. Sono potenti antiinfiammatori che non possono mancare nella tua cucina.

Questi sono solo alcuni semplici consigli, che puoi però mettere in pratica sin da subito e che sono un valido aiuto per combattere nemica numero uno delle donne.

Per migliorare la tua condizione in modo definitivo io ti consiglio di rivolgerti ad un Personal Trainer, anche Online, ma che sappia darti consigli e programmi mirati alle tue condizioni e problematiche.

A presto,

Katia

foto libro Wonder KatiaKatia Vaccari: Personal Trainer, specializzata in Postura. Titolare dal 2011 di Studio Personal, centro specializzato in Personal Trainer One to One.

Ideatrice del Metodo di Dimagrimento Linea Lazy. Scrittrice, in veste di Wonder Katia, del Libro ‘5 Minuti Al Giorno – il segreto dei super eroi per avere una schiena immune da dolori’
info@yourpersonaltrainer.it

 

Commenta con Facebook

Commenti