116

È raro che il dolore cronico venga eliminato con un solo intervento, spesso necessita di una programmazione fondata sul riconoscimento di cause e compensazioni

Lo stress cumulativo è un’esperienza comune nelle persone che lavorano in situazioni di stress cronico. È il risultato di un accumulo di diversi fattori di stress come un pesante carico di lavoro, scarsa comunicazione, molteplici frustrazioni, far fronte a situazioni in cui ci si sente impotenti e l’incapacità di riposare o rilassarsi. Lo stress cumulativo procede attraverso tre fasi:

1. I sintomi iniziali: apatia, depressione, affaticamento emotivo, ansia.

2. I sintomi lievi: mal di testa, raffreddori e problemi di stomaco, fatica fisica; irritabilità, dolori muscolari, disturbi del sonno.

3. I sintomi gravi: elevata pressione sanguigna e problemi cardiaci; affaticamento fisico ed emotivo generale, perdita del desiderio sessuale.

È molto raro che il dolore cronico venga eliminato con un solo intervento, spesso necessita invece di una programmazione ben strutturata e fondata sul riconoscimento di cause e compensazioni. La maggior parte delle persone cerca la soluzione a un problema fisico direttamente nella zona riconosciuta come fonte del proprio dolore e incentrando la propria attenzione sullo stato doloroso.
Gli operatori, inoltre, sono soliti utilizzare la stessa programmazione degli anni ’80. Ciò che in molti non considerano è che il dolore, spesso, è il risultato di uno stress che deriva da un’area completamente differente. In molti casi il dolore è il risultato della somma di piccoli eventi che, guardati nel complesso, ne definiscono la ragione. Squilibrio muscolare e limitazioni al movimento, sono spesso la causa principale del dolore cronico. Esercizio Correttivo® è per prima cosa un progetto che inizia con la messa a fuoco sulla causa del dolore, che non mira a mascherarlo e tantomeno a ridurlo.

Esercizio Correttivo®:
– è una strada per eradicare il dolore senza utilizzo di farmaci, chirurgia e manipolazione
– migliora le prestazioni funzionali e atletiche
– aiuta a prevenire il rischio d’infortuni
– identifica la differenza tra un movimento di qualità e le compensazioni
– identifica il rapporto di causa-effetto nei micro-traumi.

I protocolli di Esercizio Correttivo® sono progettati per ristabilire l’equilibrio dell’organismo ai suoi livelli ottimali. La compromissione di un movimento e la rigidità di un’articolazione possono ad esempio portare a sviluppare problemi in zone lontane dalla sede del sintomo. Come ad esempio quando una limitazione articolare della caviglia, provoca un dolore lombare. Esercizio Correttivo® porta la muscolatura a lavorare in sintonia, partendo dai concetti di catena cinetica, biomeccanica e sollecitazioni. Cambiamenti strutturali anche molto piccoli, nel corso del tempo, possono alterare l’equilibrio dell’organismo, la muscolatura e la corretta esecuzione dei movimenti. Esercizio Correttivo® restituisce un corretto equilibrio e la possibilità di muoversi correttamente. Unendo i principi scientifici della biomeccanica, della fisica, del controllo motorio, della fisiologia umana, possiamo correggere ed eliminare lo stress cumulativo.

Roberto Benis


AVVERTENZA
I contenuti degli articoli di questo sito non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all’approvazione del proprio medico.
NOTA SUL COPYRIGHT.
Tutti gli articoli pubblicati nel sito sono di proprietà di Api Editrici e sono protetti dal diritto d’autore. Sarà perseguita ogni riproduzione non autorizzata.

Commenta con Facebook

Commenti