277

Il Bikram Yoga è un metodo di allenamento unico ed efficace, basato su 26 posizioni da assumere in un ambiente riscaldato

In via Aurelia 190B, a Roma, c’è un centro interamente dedicata allo yoga. Al Bikram Yoga, per l’esattezza. All’interno della calda sala (fra i 40 ed i 45 gradi con un 60% d’umidità) gli allievi sono felici di sudare (tanto) mentre eseguono gli esercizi, perché più sudano, più i loro muscoli sono al sicuro, come ci spiega l’istruttrice Isabella Zuanelli Ponzo: “Bikram Yoga è un metodo unico, dinamico e divertente. La lezione, composta da 26 asana (posizioni), è praticata in un ambiente riscaldato al fine di proteggere i muscoli, aumentare la flessibilità e favorire l’eliminazione delle tossine”. Le lezioni, ci racconta Isabella, durano 90 minuti e sono adatte sia ai principianti che agli studenti avanzati: “Non importa quale forma fisica, livello di flessibilità, peso o età si abbia: tutti possono trarre beneficio dalla pratica. Le posture e le serie favoriscono la circolazione del sangue ed ossigenano ogni organo, ogni cellula, riportando il corpo a lavorare in stato ottimale”.

Perché allenarsi a 40 gradi?
– Protegge i muscoli e consente uno stretching profondo.
– Aumenta la frequenza cardiaca per un migliore esercizio cardiovascolare.
– La dilatazione capillare aumenta il trasporto di ossigeno verso ogni tessuto, ghiandola ed organo.
– Aumenta la funzionalità del sistema nervoso centrale.
– Aumenta il livello di energia e favorisce il lavoro muscolare.
– Aumenta la forza di volontà, il self control e la determinazione

I benefici del Bikram Yoga
Lo scopo principale del Bikram Yoga è quello di sentirsi meglio, mentalmente e fisicamente. “I progressi dipendono interamente dall’impegno”, assicura la trainer, “e dalla costanza che si pone nella pratica. Un giusto peso, un’ottima salute ed un senso di benessere seguono automaticamente”. Scendendo nel dettaglio, allenarsi con regolarità determina tanti vantaggi, quali: aumento della capacità polmonare e miglioramento della respirazione; incremento della resistenza, della flessibilità e dell’equilibrio; una migliore qualità del sonno; miglioramento del portamento; stimolazione del funzionamento del sistema cardiovascolare, endocrino, linfatico, immunitario, digestivo, riproduttivo, muscolare, scheletrico e nervoso; aumento della flessibilità della colonna vertebrale, eliminando eventuali dolori; abbassamento del livello del colesterolo e degli zuccheri; snellimento ed aumento della massa muscolare; –riduzione del processo di invecchiamento delle cellule; aumento della capacità di concentrazione.

Origini del Bikram yoga
Bikram Choudhury è il fondatore di “Yoga College of India”, una struttura presente a livello mondiale. Nato a Calcutta nel 1946, Bikram comincia a praticare Yoga a quattro anni sotto l’insegnamento di Bishnu Gosh, un famoso culturista che è stato il primo a determinare scientificamente la capacità di curare dolori cronici e guarire il corpo con lo Yoga. A 13 anni Bikram vince il Campionato Nazionale di Yoga e mantiene il titolo per i successivi tre anni. A 17 anni un incidente durante un sollevamento di pesi compromette gravemente il suo ginocchio. Non accettando la diagnosi dei medici di rassegnarsi ad un’invalidità permanente, Bikram decide di ritornare sotto le cure di Bishnu Gosh: dopo sei mesi il suo ginocchio è completamente guarito. Per onorare la volontà del suo maestro, Bikram apre diverse scuole di Yoga in India, ed il loro successo lo spinge ad aprirne altre in Occidente. Negli anni ‘60, su invito del Presidente Nixon, Bikram si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti a Los Angeles dove fonda “Yoga College of India”, dove tuttora insegna.

a cura della redazione

Commenta con Facebook

Commenti