691

Utilizzare gli eventi nella palestra come strumento per incrementare e fidelizzare gli iscritti

La missione principale in un’attività commerciale è riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone. Sia che si vendano al dettaglio prodotti o che si vendano servizi, l’obiettivo è raggiungere e conquistare tanta gente. Come tutti sappiamo, il successo di un’attività commerciale è dato dall’insieme di azioni che portano al risultato:
– comunicazione
– marketing
– commerciale.

Parlando in specifico di un’azienda di servizi, come un centro wellness, occorre essere stimolanti, “appetitosi” per attirare tanta gente
e in un secondo momento per mantenerla. Conquistare e fidelizzare un cliente è perciò la “mission” principale per raggiungere obiettivi importanti. Sappiamo inoltre che uno dei punti deboli, nell’attività del fitness, è la noia. Frequentare la palestra, così come è concepita, è molto noioso ed è una delle principali cause del turnover. Già… perché se 100 si iscrivono, più del 50% si perdono. In buona sostanza, si fa molta fatica a fidelizzare gli iscritti: a tenerseli stretti. Ecco che allora si studiano iniziative di marketing per cercare di attirare e mantenere i propri clienti. Promozioni, giochi abbinati a formule di abbonamento, oggetti in regalo e scontistica di tutti i tipi, ma ciò che può ottenere molto, su tutti e tre i fronti (commerciale, marketing e comunicazione) è l’evento. L’evento, inteso come manifestazione che possa coinvolgere il maggior numero di persone nello stesso momento, è sicuramente uno strumento di successo se esso viene concepito e organizzato in modo corretto.

Obiettivo
Quando si decide di organizzare un evento, bisogna decidere l’obiettivo. Lo si può organizzare per:
1) far conoscere il centro (comunicazione)
2) incrementare il flusso di cassa (commerciale)
3) fidelizzare i propri clienti (marketing).

Se non si vuole perdere tempo e denaro, è fondamentale chiarirsi l’obiettivo per cui si crea l’evento. Per fare ciò, è necessario discuterlo in tempo con i propri più stretti collaboratori. Pensarlo, definirlo e passare poi alla fase operativa.

Far conoscere il centro
Per far conoscere il centro è necessario pensare ad una manifestazione molto dimostrativa. Il centro deve essere nelle migliori condizioni (tutto funzionante, pulitissimo, e a pieno regime nelle sue attività), lo staff impeccabile (tutti presenti, in divisa, e un aspetto curato), e tutto il materiale informativo aggiornato nelle foto, nelle informazioni e nei prezzi. La segnaletica, presente e conforme a ciò che segnala.

Incrementare il flusso di cassa
Fare cassa vuol dire aumentare per una giornata gli incassi ben oltre la media stabilita. Per ottenere ciò, ci si prepara per un’offerta vantaggiosa per i propri clienti e amici. Un pacchetto (prezzo-prodotto) assolutamente irresistibile che non si può rifiutare. Quando si prepara l’evento si studia la proposta e la si comunica ai commerciali solo il giorno della manifestazione (evitando così che il pacchetto venga sfruttato precedentemente rovinando immagine del centro e tutto il lavoro del commerciale). La necessità di fare cassa di un centro di solito avviene nei periodi così detti “morti” in prossimità di feste o ponti, oppure per rilanciare un settore particolare (corsi di nuoto, centro estetico, ecc.).

Fidelizzare i clienti
Come si diceva prima, la palestra in quanto tale è noiosa, e una delle maggiori esigenze delle persone (in questa società) è poter socializzare. Problemi della vita quotidiana, solitudine, semplice routine, sono alcune delle cause per cui la gente comune ha l’esigenza di socializzare, di conoscere e parlare e condividere.
Entrare in un centro, mettersi su un tappeto a correre, fare pesi o frequentare un corso e poi infilarsi in una doccia, non è proprio stimolante (a meno che non ci sia una fortissima motivazione), occorre creare empatia! Socializzazione e divertimento, spensieratezza si possono creare mettendo insieme i clienti iscritti, tutti insieme in una volta. Una festa a tema, inventare una competizione, una manifestazione che presenta una o più novità, sono alcune delle idee che possono servire per organizzare la manifestazione.

Sponsor tecnici
In tutti e tre i casi presentati possono essere di aiuto uno o più sponsor tecnici per arricchire immagine e proposte. Per sponsor tecnico si intende un brand (marchio) che partecipa con i suoi prodotti alla manifestazione. Se lo sponsor partecipa anche economicamente, ovviamente, è ben accetto; ma servono i suoi prodotti per dare lustro all’evento e rendere più appetibile la proposta commerciale. Il gadget da abbinare al pacchetto da vendere, il regalino a tutti i partecipanti, i premi per i vincitori alla competizione rendono molto più divertente la giornata programmata. Se esiste un angolo bar-ristorante-tavola calda, trovare uno sponsor abbinato attiva di più lo stesso bar (la bevanda o barretta da offrire).

L’evento
Come abbiamo detto, l’evento va pensato in tempo, programmato, organizzato in tutte le sue parti. Occorre pensare a tutto il materiale necessario per tempo (tavoli, sedie, cartelli, materiale informativo, ecc.). Vanno programmate le proposte commerciali, gli orari delle eventuali attività, la presenza del personale che deve essere sempre sufficiente. Bisogna contattare gli sponsor sulla base di quanto deciso e programmato e condividere con loro la parte che gli compete. Tutto ciò migliora moltissimo l’immagine del centro, dà un’ottima impressione di serietà, organizzazione e professionalità. Se non ci sono sbavature, se si mantiene fede a quanto comunicato e proposto, il pubblico rimane soddisfatto e promuoverà senz’altro la struttura.

AVVERTENZA – I contenuti degli articoli di questo sito non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all’approvazione del proprio medico.

NOTA INFORMATIVA INTEGRATORI ALIMENTARI – Leggere attentamente l’etichetta apposta sul prodotto. In caso di uso prolungato (oltre 6-8 settimane) è necessario il parere del medico. Il prodotto è controindicato nei casi di patologia epatica, renale, in gravidanza e al di sotto dei 12 anni. Gli integratori non sono da intendersi come sostituti di una dieta variata. Non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età.
NOTA SUL COPYRIGHT. Tutti gli articoli pubblicati nel sito sono di proprietà di Api Editrici e sono protetti dal diritto d’autore. Sarà perseguita ogni riproduzione anche parziale non autorizzata.

Commenta con Facebook

Commenti