Mentre andiamo in stampa con questo numero estivo de LA PALESTRA, si è appena conclusa l’avventura Euro 2016 per la squadra italiana. La sconfitta è sempre difficile da digerire, ma ancora di più quando si gioca bene, si arriva ai calci di rigore e si sbaglia! Purtroppo i nostri ragazzi hanno fatto uno sbaglio in più rispetto alla Germania e sono usciti dal campionato.
Non voglio entrare nel merito tecnico degli errori (anche perché non sarei neanche in grado di farlo), ma sono sinceramente dispiaciuta che ora si parli solo dei rigori falliti e dell’occasione persa di andare avanti.
È vero, i nostri giocatori hanno perso, ma hanno lottato (forse con un po’ di “sana” arroganza) fino alla fine ed hanno regalato tante emozioni e gioie a tutti i tifosi in queste partite.
Tra qualche settimana inizieranno le Olimpiadi e allora ci troveremo nuovamente davanti alla tv, i più fortunati voleranno a Rio, a tifare Italia.
Lo sport è fatto di emozioni e di fatica a prescindere dal risultato, se poi si porta a casa una bella medaglia o coppa, meglio ancora! Ma non dimentichiamo l’impegno e la passione che c’è dietro ogni gesto atletico.
Nell’attesa quindi che inizi Rio 2016, vi consegniamo questo numero de LA PALESTRA che raccoglie articoli e focus che possono fornirvi strumenti di lavoro concreti e aiutarvi nel vostro impegno sportivo e manageriale.

Scoprirete di più sulla “legge quadro” sullo sport dilettantistico per la quale ANIF si sta battendo da tempo; apprenderete da Maurizio Cupaioli che esistono alcuni finanziamenti europei specifici per il fitness; capirete, grazie alle parole di Fabio Swich, che ci sono alcuni strumenti per poter competere con i maxi centri mono brand senza esserne fagocitati.
Per la sezione allenamento abbiamo intervistato Ilenia Trifiletti che ci racconta come si articola una lezione di Red Velvet nei centri Hard Candy Fitness di Roma.
Claudio Lombardo ci fa riflettere sul concetto di “anti-aging” per avere una maggiore consapevolezza di noi stessi e dello scorrere del tempo.
Manuela Zingone, protagonista della nostra copertina, ci parla del suo progetto HumanZone Concept e di come poter sviluppare un format vincente puntando sulla personalizzazione del servizio fitness e benessere.
A chiudere il numero troverete un’interessante analisi di Davide Verazzani sull’importanza del “corporate storytelling” per una strategia di comunicazione vincente.

Vi lascio a questa ricca lettura e vi auguro Buona estate!

Commenta con Facebook

Commenti