post perfetto su facebook 1

Il post perfetto su Facebook

Come si scrive un post di Facebook in grado di generare nuovi abbonati e trasformare una campagna da 50€ in nuovi clienti da 3.575€

Siamo a Firenze. Una mia cliente ha una piccola palestra in quartiere alla periferia della città. Si occupano prevalentemente di ginnastica ritmica. Come molte palestre di questo tipo affiancano all’attività principale corsi paralleli. In questo caso parliamo di pilates.

Il problema: l’insegnante dell’anno precedente se ne era andata, cambiando palestra, e portandosi dietro la maggior parte delle iscritte. Magari sarà capitato anche a te. Così la proprietaria mi chiama e mi dice: “Nico siamo rimaste con 7 allieve e da un lato converrebbe chiudere il corso pilates e non pensarci più, dall’altro è davvero un peccato dover rinunciare a queste persone. Che cosa posso fare?”.

La soluzione: Perché chiudere il corso quando possiamo portare nuovi iscritti con una semplice campagna Facebook? Così le dico: “Facciamo così: hai almeno 50€? Se sì dammi a me e ci risentiamo fra qualche giorno.”

Che cosa ho fatto? Ho creato una campagna di “generazione contatti” all’interno di Facebook. Ho ricevuto in una settimana 42 richieste di contatto. Di queste, dopo una lezione di prova, sono diventate clienti in 11. Valore del corso 325€. Totale incassato 3.575€ con un investimento iniziale di 50€

Magia? No. Si tratta semplicemente di conoscere le regole e di applicarle.

come si scrive un post perfetto

Una premessa: devi sapere dove guardare

Prima di cominciare a scrivere i post devi conoscere assolutamente come si valuta l’efficacia di un post. Visualizzazioni e like non contano nulla. Contano le vendite (se parliamo di campagne di acquisizione clienti). Conta il costo di acquisizione di un contatto.

L’anatomia di un post

Un post è composto da 3 elementi:

  1. testo
  2. grafica
  3. CTA, ovvero la chiamata all’azione.

Il testo

Vediamoli insieme. Il testo è l’elemento più importante del tuo post. Sono le parole che convincono le persone a scegliere te e non i tuoi concorrenti. Ricorda questo: devi spiegare alle persone perché comprare da te piuttosto che dai tuoi concorrenti o piuttosto che non comprare affatto.

Come si fa? Il tuo testo dovrebbe essere semplice, coerente e usare il più possibile relazioni. Non usare parole come qualità o professionalità. Nella mente del cliente non sono visualizzabili. Se vuoi dire che la tua palestra è di qualità è più efficace dire: “siamo la Ferrari delle palestre a…”. Così le persone capiranno immediatamente.

E semplice: un problema, un beneficio, una soluzione, un post. Non puoi dire troppo. Devi essere chiaro. E partire sempre dal problema. Le persone vogliono sapere che cosa c’è per loro. E molto probabilmente tenderanno a rimandare la scelta. Le tue parole devono fa capire loro che il problema che hanno è urgente.

Cosa non dovete fare: iniziare un post così: “Ecco una fantastica opportunità per l’estate etc etc etc”. Questo non funziona. Per “agganciare” il cliente devi partire da che cosa non lo fa dormire la notte. Devi chiederti: qual è il suo problema ora, in questo momento? È molto meglio dire e scrivere: devi far sparire qualche kg di troppo dalla pancia? E poi continuare: se l’inverno a messo a dura prova la tua tartaruga e vuoi arrivare in spiaggia con qualche kg in meno abbiamo la soluzione che fa per te…

Qui spieghi perché dovrebbe scegliere te. Sono utili elementi di persuasione come principio di scarsità, di questo pacchetto avete poca disponibilità o per poco tempo (fate attenzione che le persone sono sempre più abituate), oppure la riprova sociale, cioè dimostra che altre persone hanno già aderito a quell’offerta.

In pratica devi bilanciare due elementi: la parte emozionale (problema + soluzione) e la parte razionale (le prove a supporto che dimostrano che la promessa è vera e realizzabile).

 

La grafica

Vediamo la parte grafica. Sto parlando della foto o del video che sceglierai. Il video converte molto bene. Per la foto fidati ed utilizza persone meglio se in contrasto con lo sfondo. Aumenterai le possibilità di lettura del tuo post. Mostrate clienti ai vostri futuri clienti. Non i macchinari o le mura. Le persone.

La chiamata all’azione

Infine la chiamata all’azione. Questo elemento è fondamentale. È ciò che spinge i clienti ad entrare in contatto con voi. Clicca qua, chiama ora, queste sono tutte chiamate all’azione. Per aumentarne l’efficacia rendila il più credibile possibile.

Invece di limitarsi a dire “chiama ora per” io di solito dico: “chiama ora. Ti risponderà Giulia. Giulia è quella che in reception ha la giacca azzurra. Ti chiederà i tuoi dati e ti darà in cambio [quello che avete promesso nel post] etc etc etc.

Riassumendo

Un post fatto bene deve essere composto da: testo, grafica e chiamata all’azione. Dovrebbe avere questa forma:

TITOLO
[spazio]
TESTO
[spazio]
CHIAMATA ALL’AZIONE

Utilizza inoltra emoji nei punti più opportuni per dare evidenza agli elementi chiave del post.
Tutto chiaro? Se ti servono consigli o domande chiedi pure: inviami una mail a nicola@turbobusiness.it.

Divertiti a scrivere i tuoi prossimi post. Trasforma le tue parole in clienti paganti, felici e soddisfatti. Buon lavoro.

Facebook Comments

In this article