Non solo proposte di fitness al centro sportivo romano Olgiata 20.12 Sport Club, ma una serie di attività che coniugano agonismo sportivo e preparazione atletica. A cominciare dal Triathlon

Il centro sportivo Olgiata 20.12 Sport Club, sorto in prossimità del noto centro residenziale Olgiata (Roma nord), è una struttura multifunzionale dall’architettura all’avanguardia, che offre ai suoi soci numerose attività e servizi: scuola nuoto, nuoto sincronizzato, scuola calcio, tennis, volley, corsi fitness, centro di fisioterapia, servizi di estetica, scuola di musica e teatro, area ristorazione ed eventi ed un asilo nido. Al suo interno c’è addirittura chi si allena, seriamente, per le gare di Triathlon.

La “strana coppia” fitness-triathlon ci ha talmente incuriositi, che siamo andati ad indagare… Eccovi l’intervista doppia a Gianluca Calfapietra, campione italiano ed europeo di Triathlon e Carlotta Ietto, responsabile marketing del centro sportivo Olgiata 20.12.

Intervista a Gianluca Calfapietra
Ciao Gianluca, chi è e che fa un triatleta?
Il triathlon è una multidisciplina composta da nuoto, ciclismo e podismo. La competizione si svolge senza soluzione di continuità e le distanze possono variare in base alla tipologia di gara che si affronta: esistono infatti gare su distanza sprint (750 metri di nuoto, 20 km di ciclismo, 5 km di podismo), distanza olimpica (1,5 km – 40 km – 10 km), Half Ironman (1,9 km nuoto – 90 km ciclismo – 21 km corsa), Ironman (3,8 – 180 – 42,195).

Come si svolge l’allenamento preparatorio di un triatleta?
Dipende naturalmente dagli obiettivi e dal tipo di competizione che si intende affrontare. Ad atleti che affrontano un triathlon per diletto può bastare anche un impegno di un’ora al giorno, magari alternando le discipline. I professionisti si allenano per 6-8 ore al giorno, affrontando quasi tutti i giorni almeno due discipline. Palestra, stretching e posturale hanno un ruolo molto importante in fase di preparazione, soprattutto per tenere in equilibrio il proprio corpo. Nei periodi invernali o piovosi, inoltre, le sedute indoor (per esempio indoor cycling, o corsa su tapis roulant) possono essere un ottimo sostitutivo, soprattutto per gli atleti meno evoluti.

Perché avete scelto Olgiata 20.12 per i vostri allenamenti indoor?
Olgiata 20.12 è assolutamente perfetto per la preparazione del triathlon: innanzitutto ha una piscina bellissima, fattore indispensabile per qualunque triatleta. Il percorso podistico interno al centro, la sala di indoor cycling, la sala attrezzi per il potenziamento, le sale per corpo libero e stretching, completano l’offerta. Come se non bastasse, le zone limitrofe sono quanto di meglio per l’allenamento in bicicletta.

Quali sale, attrezzi e strutture utilizzate all’interno del centro sportivo Olgiata 20.12 per la vostra preparazione?
Come dicevo prima, a seconda della fase di allenamento, ogni triatleta ha bisogno di spazi diversi: piscina, indoor cycling e tapis roulant sono comunque la base portante dell’allenamento del triatleta.

Intervista a Carlotta Ietto
Puoi descriverci brevemente il centro sportivo Olgiata 20.12 e le attività proposte ai soci?
Le attività offerte dall’Olgiata 20.12 Sport Club sono molteplici: abbiamo tre piscine, di cui una esterna, sala pesi e sei sale fitness, oltre che diversi campi sportivi ed un impianto polifunzionale coperto. L’offerta di attività sulla quale puntiamo va certamente incontro alle esigenze di tutti, adulti e bambini. Inoltre, abbiamo voluto pensare a un’ulteriore diversificazione dei servizi, avendo impostato una partnership con una scuola di musica e teatro ed un asilo nido, operanti all’interno della nostra struttura.

Com’è nata l’idea di aprire le porte a uno sport prevalentemente outdoor come il Triathlon?
Coniugare le attività già presenti presso il nostro centro con quella del Triathlon ci ha dato indubbiamente la possibilità di ampliare ulteriormente l’offerta dei servizi a favore degli amanti dello sport in ogni sua forma. La struttura stessa dell’Olgiata 20.12 si presta sia per le attività indoor che per quelle outdoor, senza contare, poi, che il fatto di avere accanto un nome come Forhans Team (ndr Società diretta da Gianluca Calfapietra che, attraverso l’organizzazione di eventi, mette in comunicazione impresa e sport) è per noi motivo di orgoglio).

Quali benefici questa sinergia porta ai vostri soci?
Questa sinergia consente ai nostri soci di seguire il Forhans Team e di tesserarsi a condizioni vantaggiose, e analogo beneficio viene evidentemente riservato ai tesserati Forhans che vogliano iscriversi presso la nostra struttura. Ed è da questa sinergia con il Forhans Team che abbiamo voluto prendere spunto per legarci anche all’Ironteam Italia, gruppo di allenatori Triathlon di altissima qualità che ha scelto, tra le altre, la nostra struttura come centro di riferimento.

Che tipo di relazione c’è, secondo te, tra mondo sportivo e mondo fitness? Credi che i due universi possano e debbano trovare punti di contatto?
La relazione tra questi due mondi è indubbiamente fortissima, perché il mondo fitness è un mondo popolato da amatori, ma anche da atleti. Noi stessi siamo stati spettatori di percorsi di crescita che hanno portato alcuni nostri iscritti a sviluppare doti agonistiche che non pensavano neanche di avere. Il fitness li ha aiutati a comprendere di poter fare “un salto”, decidendo di avvicinarsi allo sport in maniera sempre più competitiva.

L’Olgiata 20.12 ha ottenuto qualche riconoscimento? E su quali attività punta maggiormente?
Sicuramente la squadra di syncro ci regala moltissime soddisfazioni, avendoci ormai abituati al podio, così come gli atleti del nuoto, senza dimenticare però che il nostro gruppo di rowing, dopo solo pochi mesi di allenamento, ha già ottenuto le prime medaglie. Farei però un torto a tutti i nostri allenatori, tra cui possiamo annoverare tecnici nazionali, ma anche campioni del calibro del pugile Nino La Rocca, se non dicessi che in realtà puntiamo su ogni singolo corso, convinti che la qualità che ciascuno degli elementi del nostro staff è in grado di esprimere, insieme all’entusiasmo dei nostri soci, possano portare risultati sempre maggiori.

Intervista a cura della Redazione

Gianluca Calfapietra
Si è avvicinato all’atletica dopo una comune infanzia e adolescenza, dove ha per lo più praticato il nuoto agonistico. Il Centro Sportivo Esercito, dove svolgeva il servizio di leva da Ufficiale, gli ha proposto quella che allora era considerata una nuova disciplina: il Triathlon. Gianluca ha ottenuto sin da subito ottimi risultati: un 32° posto ai Giochi Olimpici Militari, l’ingresso nella Nazionale Italiana di Triathlon, e via via tante vittorie in campo nazionale con diversi titoli italiani individuali, a squadre e di categoria e una medaglia di Bronzo agli Europei a squadre nel 1997. Dal 2001 in poi si è concentrato sulle lunghe distanze, che ancora oggi rappresentano il mito e l’idea della disciplina del triathlon. Dal 2001 ha dato inizio alla carriera dirigenziale, creando la società sportiva Jhonny Triathlon, oggi diventata Forhans Team. Dal 2004 al 2012 è stato Consigliere Nazionale della Federazione Triathlon e Vice Presidente nell’ultimo quadriennio.

Commenta con Facebook

Commenti