Krav Maga: vivere sicuri… si può

0

Un sistema di combattimento semplice ed efficace indicato per la difesa personale e per acquisire maggiore sicurezza

La Federkravmaga – Federazione Krav Maga Italia – studia e promuove sul territorio nazionale einternazionale un sistema di autodifesa di origine israeliana denominato KRAV MAGA, diffuso in ambienti ebraici dell’Europa centro-orientale sin dalla prima metà del XX secolo. Krav Maga, in ebraico moderno, significa letteralmente “combattimento con contatto”, la traduzione più utilizzata è quella di “combattimento corpo a corpo”. Il Krav Maga è un “sistema di combattimento” semplice e pratico nato in Israele per essere appreso in breve tempo ed essere utilizzato, in origine, espressamente in un contesto bellico. Oggi lo stesso si è sviluppato in numerosi paesi del mondo, trovando applicazione nella Difesa Personale Civile e Professionale.

Difendersi con il Krav Maga
Il Krav Maga predilige un approccio offensivo, che caratterizza questo sistema di Difesa Personale. Se le Arti Marziali tradizionali, soprattutto di matrice orientale, tendono ad associare oltre all’insegnamento delle tecniche un sistema filosofico, spirituale e sportivo, il Krav Maga risponde a criteri di tipo militare quali l’efficacia e la rapidità con cui si arriva al risultato desiderato, che è la neutralizzazione dell’aggressore. Questa impostazione, adatta ad ambienti e situazioni ad alto rischio, potrebbe essere fonte di problemi nella vita quotidiana, infatti l’approccio aggressivo e anticipatorio potrebbero portare a complicazioni di natura penale. Per questo, nell’ambito dello studio e dell’applicazione della Difesa Personale civile e professionale, è importante avvalersi di consulenze Legali e Professionali che potranno far conoscere le specifiche per un corretto uso nell’applicazione della Difesa Personale.

La classificazione del Krav Maga come sistema di combattimento per la Difesa Personale si evidenzia anche nell’impossibilità a essere praticato come sport da competizione sportiva, dovendo utilizzare in caso di estrema necessità, per la propria o altrui difesa, colpi a zone del corpo critiche (genitali, carotide, occhi etc.), vietati in un contesto sportivo da contatto, dove le regole sono parte integrale e indiscussa dello svolgimento della competizione stessa; per questo il Krav Maga non trova applicazione come combattimento sportivo, come avviene altresì per Karate, Judo, Boxe, Lotta ed altri sport marziali. A ciò si aggiunga la grande attenzione che riveste la preparazione per fronteggiare nemici armati, con armi da fuoco, contundenti o da taglio, per comprendere l’elevata specificità di impiego di questo sistema di combattimento, in cui lo scontro fra due o più avversari a mani nude è solo una delle tante possibilità.
Oggi il Krav Maga trova applicazione in diversi settori studiati e sviluppati dalla Federkravmaga, che riportiamo di seguito.

Krav Maga Self Defense
Per una Difesa Personale a 360° con metodologie di ultima generazione, per difendersi da aggressioni di vario genere a mano nuda o armata, per esperti e non esperti marzialisti.

Krav Maga Police
Per una difesa e metodologia di lavoro al servizio di Operatori certificati sia a mani nude che armate con metodologie di ultima generazione messe a punto, verificate e testate da organismi di Polizia e Sicurezza di vari Paesi internazionali.

Krav Maga Military
Per una difesa e metodologia di lavoro al servizio di Operatori certificati sia a mani nude che armate con metodologie di lavoro di ultima generazione messe a punto, verificate e testate da organismi Militari di vari Paesi internazionali.

Krav Maga Women
Specifico programma dedicato alle donne civili o professioniste di settore (Police, Sicurezza e Military) lavora con metodologie affinate ed evolute a livello tecnico e psicologico per il campo femminile. Il programma comprende strategie di prevenzione, training mentale e applicazioni delle tecniche sotto stress psico-fisico.

Applicazioni del Krav Maga Women Civile
Per una difesa semplice ed efficace a 360°, nelle seguenti tematiche: tentativi di violenza in ambiente domestico, lavorativo e urbano, antirapina, minacce a mano nuda ed armata, utilizzo di oggetti di uso comune per l’autodifesa. Corsi specifici per l’Antiaggressione Femminile e lo Stalking organizzati da parte della nostra Federazione per Istituti Scolastici, Comunità, Associazioni, Regioni, Province e Comuni.

Applicazioni Krav Maga Women Professionale
Per una difesa personale professionale, semplice ed efficace, al servizio del quotidiano, nelle seguenti tematiche: lavoro professionale in strada in situazioni di Ordine Pubblico o nell’espletamento delle proprie funzioni di Operatrice Certificata, per un lavoro Professionale in ambienti ostili al chiuso e all’aperto.

Il programma mette in evidenza l’applicazione di colpi stordenti per fisicità differenziata, controlli a terra dell’avversario a mani nude, ammanettamenti professionali, disarmi di armi da taglio e da fuoco corte e lunghe, difesa terza persona professionale.

M° Alessandro Del Pia

5 domande ad Alessandro Del Pia
1) Qual è l’applicazione del Krav Maga più richiesta nelle palestre?
“Normalmente la richiesta maggiore è la Difesa Personale Civile per tutti, con particolare attenzione all’Antiaggressione Femminile”.

2) Qual è il target di fitness generalmente più interessato ad apprendere la disciplina?
“La maggioranza sono inesperti di Arti Marziali che cercano e trovano nel Krav Maga un sistema reale semplice, pratico e di facile interpretazione e applicazione. Possono praticarlo tutti, ognuno avrà la possibilità di interpretare le tecniche secondo le proprie qualità psico-fisiche”.

3) Quante lezioni occorrono a un utente medio per raggiungere un buon grado di preparazione e come si struttura la lezione?
“Una buona preparazione e risultati positivi in alcuni mesi sono possibili; chiaramente il tutto è legato alla costanza negli allenamenti e ad un positivo approccio psicologico nelle lezioni. Le lezioni si possono svolgere 2/3 volte a settimana con durata tra i 60 e i 90 minuti, le stesse sono caratterizzate da allenamenti tecnici e psicologici (utilizzo dei colpi e delle tecniche a 360° nelle varie situazioni ambientali), in un crescendo di intensità, in modo da poter allenare il proprio fisico sotto il massimo stress psico-fisico possibile (è un ottimo allenamento brucia grassi e anti stress)”.

4) Quali sono le maggiori difficoltà (fisiche e psicologiche) che incontrano le persone che per la prima volta si avvicinano alla disciplina?
“Possiamo dire che nel caso del Krav Maga la situazione è inversa rispetto al solito. L’atleta, trovando semplicità nell’applicazione delle tecniche (semplici ed efficaci per tutti) e nell’allenamento fisico (con parametri applicati per tutti) si applica senza grosse problematiche. Diciamo che il difficile viene dopo, quando cioè ci si rende conto che stiamo lavorando e preparandoci per qualcosa che potrebbe avvenire al di fuori delle palestre… l’ ambiente sociale, dove nel malaugurato caso si debba avere a che fare con situazioni negative saremmo chiamati in causa da soli, senza i nostri amici e senza il nostro allenatore. A volte questo può essere l’aspetto difficoltoso, ma è solo psicologico. Come già detto, il Krav Maga non è uno sport ma un sistema di Difesa Personale che studia ed applica le tecniche difensive per delle situazioni reali e non sportive”.

5) Oltre a consentire l’apprendimento di importanti tecniche di difesa, il Krav Maga può essere considerato un buon allenamento a livello fisico?
“Come già spiegato, un buon allenamento di Krav Maga è utile come: cardiovascolare, brucia grassi, antistress e psicologico”.