180

LinkedIn è un ottimo strumento per costruire il proprio personal branding ma, per essere efficace, è opportuno seguire alcuni suggerimenti pratici

Linkedin è il social network professionale più grande al mondo con oltre 350 milioni di iscritti attraverso il quale è possibile gestire la propria identità professionale e creare una rete di connessioni nell’ambito del business e del lavoro. La user base di Linkedin è costituita sostanzialmente da chi cerca collaborazioni professionali e da chi offre lavoro.

Il portale è molto intuitivo e permette la creazione del proprio spazio in maniera agevole e ordinata, offrendo un’esperienza di navigazione migliore rispetto ai social network generalisti.
La scheda del profilo che l’utente effettua al momento dell’iscrizione e che può aggiornare successivamente è praticamente il curriculum vitae dettagliato con una serie di informazioni tra cui le più importanti sono:
– Riepilogo professionale
– Formazione
– Esperienze lavorative
– Progetti lavorativi speciali
– Pubblicazioni
– Ulteriori informazioni (dettagli personali e interessi)
– Eventuali premi e riconoscimenti
– Segnalazioni da parte di altri utenti
– Competenze del profilo riassunte in tag e relative conferme da parte degli altri utenti
– Aziende seguite e gruppi a cui si appartiene.

Una volta creato il proprio profilo, l’utente può inviare inviti a collegarsi a lui specificando al momento della richiesta il grado di conoscenza (amicizia, collega di lavoro, ecc.), pubblicare un aggiornamento, aderire a gruppi tematici e parteciparne alle discussioni.

LinkedIn consente anche alle aziende di creare la propria pagina ufficiale attraverso la quale inserire una presentazione, pubblicare contenuti relativi alla propria attività, pubblicare offerte di lavoro e creare inserzioni pubblicitarie. Tutti i contenuti inseriti dagli utenti e dalle aziende vengono messi a disposizione attraverso un motore di ricerca interno che consente di rintracciare, tramite parola chiave, persone, aziende, offerte di lavoro, post, istituti di formazione, gruppi, ecc.

LinkedIn per operatori fitness
LinkedIn può essere utilizzato anche nel mondo del fitness, sia dai professionisti che operano nel settore che dalle aziende che gestiscono palestre e, più in generale, centri sportivi. Per quanto riguarda i professionisti, suggeriamo l’iscrizione al social network a tutti gli operatori che lavorano direttamente o indirettamente nelle– palestre: manager, imprenditori, personal trainer, istruttori, personale di ricevimento e di segreteria, consulenti aziendali, formatori, fornitori.

LinkedIn è un ottimo strumento per costruire e promuovere il proprio personal branding ma, per essere efficace, è opportuno seguire alcuni suggerimenti pratici.
Linkedin non è Facebook e quindi non è il luogo dove postare testi e immagini relativi alla propria vita personale ma piuttosto contenuti pertinenti all’attività lavorativa. I contenuti da postare devono essere interessanti per il nostro network di contatti, ancor meglio se di produzione propria come ad esempio un articolo scritto sul blog personale.

L’immagine del profilo è la prima cosa che compare insieme al nome nelle ricerche e deve, per questo, essere il più professionale possibile. La propria scheda va curata in modo dettagliato inserendo il maggior numero di dettagli ma senza dimenticare di inserire un “riepilogo” conciso che sappia riassumere al meglio l’esperienza e le capacità professionali.

Ogni esperienza professionale o formativa descritta può essere “linkata” a pagine internet esterne al social network: se l’azienda dove si lavora dispone di un sito internet è opportuno inserirne l’indirizzo.
Aderire a gruppi tematici e partecipare alle discussioni può essere un modo interessante per fare pubbliche relazioni, per mettersi in mostra ma soprattutto per restare aggiornati. Sul fitness esistono decine di gruppi interessanti all’interno dei quali è possibile trovare numerosi addetti del settore e scambiare opinioni costruttive per il proprio lavoro. Per cercarli basta inserire la parola “fitness” nel motore di ricerca interno e filtrare per “gruppi”. Su LinkedIn conta la qualità dei contatti più che la quantità e per questo bisogna creare una rete di professionisti valida basando le “connessioni” su presupposti di stima e fiducia.

Le pagine aziendali
Come scritto in precedenza, LinkedIn offre anche spazi ad hoc per le aziende: le pagine aziendali. Linkedin è popolato da professionisti, ma non dimentichiamoci che anche loro sono consumatori e, quindi, potenziali fruitori di servizi di un centro fitness, ma spesso anche responsabili acquisti di grandi o piccole organizzazioni.

Attraverso il social network è possibile entrare in contatto con i responsabili di aziende a cui proporre convenzioni aziendali, programmi di corporate fitness personalizzati oppure vendere pacchetti, ecc.
Come la maggior parte dei social network anche Linkedin offre l’opportunità di fare pubblicità con l’obiettivo di trovare nuovi clienti. È possibile creare un annuncio pubblicitario oppure sponsorizzare un contenuto pubblicato sulla propria pagina. Una volta creato il contenuto è necessario scegliere il target filtrandolo per area geografica, per funzione aziendale, per anzianità e settore ed infine impostare il budget scegliendo se pagare per clic o per visualizzazioni.

Altra importante funzione a disposizione delle palestre è ovviamente la pubblicazione di offerte di lavoro per cercare ed inserire all’interno del proprio team figure professionali qualificate.

Commenta con Facebook

Commenti