mali di stagione

Mali di stagione

Macchine ferme alla ripresa delle lezioni: un “malanno” che si può prevenire!

 

Repetita iuvant? E chi lo sa… a volte sì! Altre volte meno, ma forse è meglio ribadire che sentirsi dire: perché non me lo hai ricordato? Una storia che si ripete. Siamo un po’ alle solite e mi piace riprendere quel bel cartello sui tre tipi di servizio possibili, solo due dei quali possono stare insieme “ Veloce – Economico – Ben fatto.

Good Cheap Fast

A inizio stagione la più classica delle richieste che giunge ad un Centro di Assistenza Tecnica suona più o meno così: “Ho una macchina che mi dà problemi, puoi venire subito che siamo in ripresa delle attività…”.  E purtroppo la più ricorrente delle risposte non può che essere: “Subito non ci è possibile!” (…neanche se sei disposto a pagare l’urgenza) e il perché è fin troppo evidente.

Settembre, ottobre e novembre, come tutti sappiamo, sono mesi molto hot – molto impegnativi – per tutti. Le aziende che in particolare si occupano di servizi tecnici per il fitness, sono impegnate negli allestimenti, nelle nuove installazioni, e vivaddio nelle manutenzioni programmate per chi ha prenotato un servizio con opportuno anticipo, sapendo che alla ripresa è necessario, per mille motivi, essere pronti e al massimo dell’efficienza “… di uomini e mezzi”.

Priorità e programmazione

Lo sappiamo bene che anche i Manager e i Titolari dei Fitness Club hanno molto da fare in questi mesi: curare il marketing, acquisire clienti e fare abbonamenti; assicurarsi di avere le ore coperte da istruttori capaci e affidabili, creare i palinsesti dei corsi e gli orari d’esercizio. A volte quelle priorità, che sono alla base dell’attività – perché senza clienti puoi avere le attrezzature più belle e più curate ma non vai lontano – relegano in secondo piano tutto ciò che attiene alle spese non programmate, tra cui dobbiamo spesso annoverare, ahinoi, le manutenzioni degli attrezzi.

Un disagio per tutti

La condizione di trovarsi, specie ad inizio stagione, con attrezzature guaste o mal funzionanti, si ripercuote negativamente su tutte le realtà interessate, che in ordine di logica sono il Centro Fitness, i Clienti del Club e in ultimo le stesse aziende di Assistenza; a queste spesso si attribuisce, con grande generosità ma eccessiva  semplificazione, una responsabilità ben superiore alle loro reali possibilità di risposta.

Un dubbio legittimo

Sul fronte delle risposte è corretto essere chiari: pensare di rivolgersi a dei professionisti, in piena stagione operativa, immaginandosi che questi possano essere disponibili nell’immediato, è tanto ingenuo quanto incauto. Ingenuo perché nessuna persona minimamente previdente chiamerebbe mai il caldaista il giorno dell’accensione del proprio impianto di riscaldamento, chiedendogli d’intervenire con urgenza, perché ha freddo e non si accende. Incauto perché se c’è qualcuno che non aspetta altro che intervenire su chiamata urgente, in piena stagione lavorativa, è lecito chiedersi quale riscontro professionale possa avere… (a meno che non si sia posizionato così alto da fare solo le urgenze: ma a che prezzo?).

Aiutare per essere aiutati

O ancor meglio: collaborare per essere agevolati. Ecco la ripetizione! Il periodo d’esercizio delle attività fitness è ampio e a seconda delle località e delle scelte aziendali ci sono comunque alcuni momenti più indicati per fare alcune cose: dai nuovi acquisti alle riorganizzazioni di spazi e corsi, dalle manutenzioni di ambienti  e strutture a quelle degli impianti e delle attrezzature. Programmare questi ultimi, così come gli altri interventi, è il modo migliore per ottenere una serie di risultati vantaggiosi: avere gli attrezzi efficienti per tempo, non spendere più del giusto, non stressarsi ricorrendo a soluzioni improbabili, non mettere pressione (o peggio chiedere l’impossibile), salvo poi crucciarsi per un lavoro fatto male in fretta e furia.

In definitiva: consultate i vostri referenti tecnici di fiducia, e se del caso, fate dei confronti: non solo sui prezzi , anche sui tempi, sulle modalità, sulle garanzie, sui servizi accessori… È  il modo più pratico e intelligente per non trovarsi spiazzati, in balia del primo “cacciavite” disponibile, che come già detto non sempre è quello preferibile.

Ti potrebbero interessare anche:

Facebook Comments

In this article