L’elogio della bellezza psicofisica Il parere di Annalisa Galas, Miss Wellness 2009 Dal 28 al 31 luglio, a Riccione, si svolge la seconda edizione del contest che premia...

L’elogio della bellezza psicofisica

Il parere di Annalisa Galas, Miss Wellness 2009

Dal 28 al 31 luglio, a Riccione, si svolge la seconda edizione del contest che premia talento, energia e bellezza femminile, Miss Wellness 2010. Per partecipare non basta essere semplicemente belle, ma consapevoli, motivate, amanti del movimento e di un’alimentazione equilibrata.
Le partecipanti, se vogliono aggiudicarsi l’ambito premio in denaro di 5.000 euro, devono essere in grado di affrontare una serie di prove fisiche impegnative, all’insegna dello sport e del divertimento, sfoderando energia e dimostrando volontà, abilità, coraggio e armonia. In più, devono sottoporsi a una serie di test mentali utili a metterne in luce la personalità, l’intelligenza, il rapporto con la sessualità, l’amore, l’amicizia e l’ambiente.
Miss Wellness è un contest moderno e originale, che si basa su codici legati alla tecnologia e all’evoluzione, che premia la spontaneità e la positività, che promuove l’immagine di una donna sicura di sé, pronta a sorridere alla vita e aperta al contatto con la natura e con gli altri. I club sportivi nazionali che segnaleranno le loro candidate avranno la possibilità di vincere 1.000 euro insieme a una serie di gadget e attrezzi messi a disposizione dalle aziende sponsor.

Annalisa Galas insieme alle altre concorrenti


Perché hai deciso di partecipare a Miss Wellness?

“Perché per la prima volta un concorso di bellezza era abbinato allo sport, la mia vera passione e permetteva di mettersi in gioco per quello di cui si è capaci davvero. Non posso negare, però, che ad attirarmi sia stato anche il premio finale in denaro, un grande aiuto per proseguire gli studi nell’ambito delle scienze motorie, dove sono laureanda”.

Quali doti ti hanno permesso di vincere?
“Il credere in me stessa, in quello che faccio e soprattutto affrontare ogni cosa con il sorriso perché è solo con la pace e la gioia interiore che si può arrivare al massimo”.

Qual è stata la sfida più emozionante che hai affrontato?
“Il Flying basketball è stata un’esperienza nuova, un’attività che mi ha dato una carica incredibile e tanto, tantissimo divertimento! Era come volare per lanciarsi verso quel canestro! Magico, lo consiglio a tutti!”. Che consiglio daresti alle future Miss Wellness? “Di dare il meglio ogni giorno, ogni momento, mostrando gioia e amore in quello che stanno facendo, mantenendo l’umiltà sia nella vittoria che nella sconfitta. Alle nuove aspiranti faccio il miglior in bocca al lupo!”.

Commenta con Facebook

Commenti