Il Noni ha proprietà molteplici: offre forza, benessere e bellezza, per rigenerarsi ogni giorno Oggi la scienza medica e quella nutrizionale lavorano a stretto contatto con grande sinergia...

Il Noni ha proprietà molteplici: offre forza, benessere e bellezza, per rigenerarsi ogni giorno

Oggi la scienza medica e quella nutrizionale lavorano a stretto contatto con grande sinergia per rendere possibile l’obiettivo del vivere meglio e più a lungo, in una sola parola: longevità. Questo traguardo ambizioso è raggiungibile solo attraverso un mix personalizzato di uno stile di vita positivo (niente fumo e poco alcool), alimentazione variata a base di carboidrati complessi non raffinati (pane, pasta e riso integrali; con grande attenzione verso cereali minori come farro e Kamut) e frutta e verdura ricche di sostanze antiossidanti e molecole bioattive, supplementi mirati a carenze o aumentati fabbisogni individuali e non ultima attività fisica costante e monitorata a seconda della sostenibilità individuale.
La natura ci offre una grande varietà di prodotti ortofrutticoli non ancora utilizzati sulle nostre tavole, ma estremamente utili in termini sia di salute e benessere che in termini di performance (ricordo che un individuo malato o debilitato non potrà mai massimizzare le proprie prestazioni sportive).
Un frutto in particolare, il Noni, è oggi all’attenzione degli scienziati per il suo grande valore protettivo sul sistema immunitario e per la sua azione naturale in termini anabolici (aumento muscolare). È per questo motivo che il Noni si è meritato il termine di frutto nutraceutico, per le sue dimostrate caratteristiche pro-energetiche, tonifico-stimolanti e ricostituenti cellulari.

Il Noni (Morinda Citrifolia)
Il frutto proviene dalle Isole indonesiane, dove è conosciuto per la sua azione legata al benessere e alla capacità di prevenire gli stati debilitanti dovuti a varie cause e patologie. Il Noni è un frutto che pur essendo un comune alimento è dotato di un’attività farmacologia (da questo connubio il termine nutraceutico). Uno dei motivi, se non l’unico, per cui il frutto non è commercializzato al pari di altri (papaya, kiwi) risiede nel sapore estremamente marcato e poco gradevole della sua polpa. Per questo motivo l’unica possibilità di poter disporre di questo prezioso alimento è il consumo sotto forma di succo puro non diluito (la diluizione ne diminuisce esponenzialmente le proprietà benefiche).
Il noni in forma di succo puro al 100% viene considerato dal punto di vista legislativo come “Novel food” (Circolare 17 febbraio 2006 – Integratori contenenti derivati da Morinda citrifolia) e il Ministero della Salute italiano ne consente la vendita unicamente come succo. Dal punto di vista tecnologico, l’estrazione del succo avviene senza impoverirlo minimamente della sua azione nutritiva e protettiva. Questo perché si tratta di procedimenti completamente naturali come: raccolta a mano dei frutti, lavaggio e asciugatura, estrazione del succo e fermentazione (della durata di 30-60 giorni a una temperatura compresa tra i 26°C-30° C). Al termine di questi passaggi operativi, si procede con un trattamento termico che agisce inattivando le possibili cariche microbiche, senza alcuna modificazione delle caratteristiche nutraceutiche del succo.

La scoperta scientifica del Noni
Nel 1957 uno scienziato (Dr Heinicke) mediante un paziente e scrupoloso lavoro di ricerca, evidenziò come nelle cellule umane fosse presente un alcaloide (che identificò con il termine Xeronina) dal quale dipendevano gran parte dei processi di degenerazione cellulare. In pratica un livello eccessivamente basso di Xeronina nel corpo umano è in grado di scatenare reazioni negative a carico del sistema immunitario.
Lo scienziato rilevò per primo, con metodiche analitiche, come il frutto del Noni fosse particolarmente ricco in Xeronina (definito anche come Superenzima per le sue molteplici proprietà legate alla prevenzione e al benessere, grazie all’elevata presenza del suo precursore chimico Proxeronina).
Da qui in avanti il frutto del Noni è stato oggetto di numerose ricerche e studi, per poterlo utilizzare come rimedio al naturale logoramento e invecchiamento cellulare.

Noni frutto nutraceutico

Se analizzato sotto l’aspetto nutrizionale, il Noni si rivela un frutto composto da una grande quantità di composti metabolicamente attivi come: aminoacidi, vitamine, oligoelementi, enzimi, minerali, alcaloidi benefici, co-fattori e steroli, oltre ad altre molecole bioattive dotate di un’azione metabolica non ancora totalmente nota.

Attività biochimica del Noni
Proxeronina/Xeronina: alcaloide che costituisce la principale molecola attiva, ad azione protettiva, del frutto.
Come detto, da questa molecola viene originata la Xeronina, fondamentale sia per l’attivazione anabolica (sintesi proteica) che per una marcata azione protettiva fisiologica (azione anti-aging). La Proxeronina è una molecola in grado di ottimizzare il metabolismo cellulare proteggendolo dai più comuni fattori debilitanti ai quali è sottoposto quotidianamente il corpo umano (invecchiamento, inquinamento e stress).
Serotonina: è un neurotrasmettitore del sistema nervoso, con molteplici funzioni come la regolazione della soglia del dolore; la capacità di influenzare il ritmo sonno-veglia, ma anche l’umore, lo stimolo della fame e della sessualità.
Scopoletina: si tratta di una molecola dotata di una marcata attività epatoprotettiva e antinfiammatoria. Si è riscontrata la sua capacità anche nella normalizzazione della pressione sanguigna (con conseguente azione positiva anche sul sistema cardiocircolatorio) grazie alla sua capacità di dilatare i vasi sanguigni.
Damnacantale: molecola attiva (alcaloide) in grado di aumentare le difese immunitarie dell’organismo attraverso la stimolazione della produzione di macrofagi.

I valori nutrizionali del frutto
Non essendo possibile la valutazione nutrizionale del frutto, in quanto non viene commercializzato nel nostro paese, è stata effettuata un’analisi chimica sui componenti del succo puro al 100%, senza cioè alcuna aggiunta di altri ingredienti che ne diminuirebbero l’effetto nutrizionale alterandone le proprietà nutraceutiche (il succo oggetto di analisi è quello della società Forlive, l’unica che lo commercializza garantendone il massimo grado di purezza).

Benessere al 100%
Il succo del Noni è un vero e proprio integratore naturale ricco di principi attivi utili per massimizzare la performance (azione di costruzione muscolare dovuta alla presenza del super-enzima Xeronina) e il benessere (attività anticatabolica, antinfiammatoria e anti-aging).
Da notare che questi effetti positivi sull’organismo umano non sono dovuti alla presenza quantitativa di queste molecole bioattive, ma al loro effetto sinergico che ne amplifica l’effetto biologico.

Crescita e definizione muscolare
La Proxeronina e la Xeronina suo metabolita, promuovono la costruzione delle strutture proteiche, grazie alla presenza di numerosi aminoacidi e sostanze proteiche come:
– Alanina aminoacido utile per il metabolismo degli zuccheri.
– Arginina è implicata nella crescita muscolare oltre che a contribuire all’eliminazione dell’ammoniaca.
– Cistina aminoacido utile per il benessere della pelle e del fegato.
– Fenilalanina aminoacido essenziale costituente di molte proteine.
– Isoleucina aminoacido essenziale, regola la sintesi proteica di numerosi processi biochimici.
– Leucina aminoacido essenziale, che unitamente a L-Isoleucina e L-Valina compone gli aminoacidi ramificati dotati di rapida azione anti-catabolica.
– Lisina aminoacido essenziale, promuove l’anabolismo muscolare, riduce le alterazioni nell’equilibrio acido-base, produce anticorpi, ormoni ed enzimi.
– Metionina aminoacido essenziale attivo contro le infezioni delle vie urinarie e l’insufficienza renale.
– Prolina costituente del collagene promuove l’elasticità e il benessere della pelle.
– Tirosina aminoacido promotore della biosintesi di melanina, dopamina, adrenalina e tiroxina.
– Triptofano aminoacido essenziale, energizzante e antidepressivo.
– Valina aminoacido essenziale, contribuisce in modo essenziale alla produzione delle proteine.

Digestione e biodisponibilità dei nutrienti

A livello biochimico il succo puro del Noni agisce promuovendo un miglioramento della digestione con un effetto marcato sulla biodisponibilità dei nutrienti (miglior assorbimento in minor tempo). È quindi particolarmente utile un’integrazione giornaliera del succo di Noni quando l’organismo si trova in situazioni di stress o debilitanti (terza età, stati debilitanti a livello epatico e renale o sistema immunitario indebolito).

Protezione dai radicali liberi
Stress, situazioni climatiche avverse, performance protratte e frequenti, sono tutte situazioni in grado di ridurre la protezione immunitaria dell’organismo con conseguente danneggiamento cellulare e produzione tossica e nociva di radicali liberi. Il succo di Noni, grazie alla naturale presenza in Xeronina, è in grado di contrastare attivamente i danni dell’ossidazione cellulare, promuovendo e accelerando il recupero post allenamento.

Bellezza e azione anti-age
Il succo del Noni, assunto allo stato di massima purezza, grazie all’azione del superenzima Xeronina concorre in maniera positiva a rendere e mantenere la pelle più elastica e lucente, con un marcato effetto anti-aging.

Dott. Marco Ceriani

Commenta con Facebook

Commenti