419

Sabato 26 aprile si svolgerà a Roma, presso lo Stadio dei Marmi, la prima tappa italiana della Reebok Spartan Race, una stimolante competizione a ostacoli che unisce running, fitness, voglia di community, divertimento, sforzo atletico

Sono state ben 60 le gare di Reebok Spartan Race organizzate in tutto il mondo nel corso del 2013 e per la tappa romana del 26 aprile sono previsti circa 3.000 partecipanti. Ma in cosa consiste questa disciplina la cui popolarità sta crescendo a ritmo vertiginoso?
Spartan Race è una corsa ad ostacoli creata da Joe DeSena e Andy Weinberg nel 2009 e si distingue in tre format, diversificati dalla lunghezza del percorso (5, 13 e 21 kilometri) e dal numero degli ostacoli (naturali ed artificiali) presenti. Ogni Spartan Race è a sé stante, ma chi partecipa viene cronometrato ed entra nella classifica generale, per poi poter partecipare (in base alla posizione conquistata) ai Campionati Mondiali Spartan Race.
La prima Spartan Race è disputata nel 2010 a Vermont (USA). Nel 2013 il circuito Spartan Race ha compreso 60 corse organizzate in tutto il mondo, con più di 500.000 iscritti tra Stati Uniti, Canada, Messico, Gran Bretagna, Slovacchia, Repubblica Ceca, Francia, Spagna, Australia e Sud Corea.

Essendo un mix di diverse discipline, Spartan Race non richiede un allenamento in particolare… ma sicuramente tantissimo coraggio nel partecipare!
La competizione è aperta a uomini e donne di ogni età, a partire dai 16 anni. Per i più piccoli e giovani, invece, esiste la Spartan Junior.

La partnership tra Reeboke Spartan Race
Nel gennaio 2013 è stata annunciata una partnership pluriennale tra Reebok e Spartan Race, che si basa su una visione comune riguardo al futuro del fitness e dei suoi valori. La mission di Reebok è quella di cambiare il modo in cui le persone percepiscono, vivono e definiscono il fitness, con l’obiettivo di spingerle a mantenersi in forma per tutta la vita, a livello fisico, mentale e sociale. La Spartan Race è il modo ideale per diffondere questo messaggio: gli atleti che partecipano sono persone in cerca di un’alternativa rispetto alle forme più tradizionali di fitness e running.
Reebok sarà il fornitore ufficiale di abbigliamento, scarpe e accessori della prima gara italiana, con una collezione di prodotti creati per gli atleti della Reebok Spartan Race, tra cui la Reebok All Terrain Series, una collezione di scarpe ideali per le gare a ostacoli, e la One Series, indicata per supportare le esigenze del runner in ogni fase della falcata.
“Noi di Reebok sappiamo che il mondo del fitness sta cambiando. Sempre di più, la gente inizia a percepire il fitness come parte del proprio stile di vita, e non come una semplice attività,” afferma Matt O’Toole, Chief Marketing Officer di Reebok. “Spartan Race è in prima linea in questo movimento. Consente a chiunque di ritrovarsi e vivere il fitness all’interno di una community formata da persone che la pensano allo stesso modo, di prendere parte a una sfida impegnativa, ma al tempo stesso stimolante e divertente. È questo che la rende tanto gratificante e che contribuisce all’incredibile crescita di questo sport.”

Per maggiori informazioni:

www.spartanrace.it

www.reebok.com

Commenta con Facebook

Commenti