168

Tempo di preparazione
– 10 minuti
Tempo di cottura
– 15 minuti con cereali
a cottura rapida
(50 minuti con cereali non trattati)

Valori Nutrizionali per porzione
● Kcal: 334 ● Proteine: 11.1 g ● Carboidrati: 58.6 g ● Grassi: 8.3 g ● Saturi: 1.1 g ● Fibre: 13.1 g

Ingredienti
● 100 g di kamut ● 100 g di farro ● 1 peperone rosso ● 4 pomodori datterini ● 1 carota ● 1 stanga sedano ● 1 scalogno ● 1 zucchina media ● 1 mazzetto cavolo nero o cavolo riccio ● 20g concentrato di pomodoro doppio o triplo ● 20g semi di zucca ● 10g semi di girasole ● 1 cipollotto fresco ●
1 cucchiaio di olio EVO ● 1 cucchiaino Curcuma ● paprica dolce per decorare ● pepe nero q.b. ● prezzemolo o basilico a piacere ● eventualmente peperoncino.

Marcello Ghiretti Insalata di kamut e farro

Preparazione

  1. Lavare e mondare tutte le verdure per poi tagliarle a cubetti, eventualmente usando il frullatore da cucina (i pomodori a mano).
  2. Cucinare il kamut e il farro in abbondante acqua bollente e salata con la curcuma per 12 minuti (45 minuti per i cereali perlati ma non trattati).
  3. Tostare senza grassi i semi in padella aggiungendovi sale e pepe appena imbiondiscono e fare attenzione a non bruciarli; cucinare a fuoco lento.
  4. Potete aggiungere una scatola di tonno ogni due persone e trasformare questo piatto in un’insalata tiepida con un maggiore apporto di proteine.
  5. Rovesciare il grano e il farro caldi sulle verdure precedentemente tagliate e mescolate con le spezie e l’olio, aggiustare il sapore con il sale se necessario.
  6. Disporre nel piatto aiutandosi con una fascia da pasticceria o con una tazza per dare una forma cilindrica o a mezza sfera; spolverare con un pizzico di curcuma e paprica il piatto e cospargere con i semi tostati.

Nota dello chef:

Il kamut e il farro sono considerati grani antichi, ritrovati nelle ricette quotidiane e nei racconti risalenti a 2500 anni fa. Ricchi di fibra, con uno spettro amminoacidico interessante, apportano una quota di carboidrati a basso indice glicemico e di grande qualità, in questa versione le spezie quali la curcuma in sinergia con il pepe nero (che ne moltiplica la biodisponibilità per ben 2000 volte) aggiungono composti fitochimici (sostanze che si trovano naturalmente nelle piante) antiossidanti ed antiinfiammatori.
Grassi di qualità dai semi che devono essere tostati leggermente per non perdere la vitamina E durante l’esposizione al calore.

Sul canale Youtube Marcello Ghiretti potete trovare questa e tante altre video ricette.

Commenta con Facebook

Commenti