Come sviluppare una Strategia di mobile marketing in 4 mosse

0
Marketing strategia

“We are no longer in a Mobile-First World. We are in a Mobile-Only World.” 

Cit. Larry Page – Google

 

Oggi lo smartphone ha un ruolo chiave nel venire a conoscenza di un prodotto o servizio, informarsi, decidere e valutarne l’acquisto.

Il bisogno di informazioni degli utenti viene soddisfatto prevalentemente dalla consultazione dello smartphone che è il device sempre più presente nella vita dei millennials (fascia d’età 15-35 anni) e della generazione c, Connected generation (coloro che sono sempre connessi).

Il modello di comunicazione e di marketing deve oggi essere rivisitato considerando in quali momenti, in quali circostanze, in quali luoghi e tramite quali interazioni le persone sono pronte a usare i loro smartphone per entrare in contatto con noi.

Occorre una strategia di mobile marketing per:

  • definire quali possano essere gli obbiettivi (aumento numero clienti, aumento del valore medio di acquisto, diminuire l’abbandono, diminuire il costo di vendita e diminuire il costo di una promozione)
  • definire i target (le personas segmentandone le caratteristiche )
  • analizzarne il comportamento costruendo una mappa della loro customer experience, ovvero analizzando i momenti di contatto e la durata della loro relazione con il brand.

I micromomenti di contatto nel mobile sono i pilastri della relazione. L’utente valuta momento per momento quello che risponde ai suoi bisogni veloci impazienti e immediati.

Google per questo ha aggiornato il modello Zero Moment of Truth introducendo il concetto dei micromomenti; si tratta di quegli istanti nell’arco della giornata in cui si manifesta una necessità, un bisogno o una curiosità (momento in cui può iniziare il processo di acquisto) che vengono soddisfatti tramite una consultazione online.
Si tratta della nuova sfida dei marketer digitali e non, il fatto di saper catturare i micro momenti, presidiando tutti i punti di contatto del processo decisonale dell’utente in qualunque momento si manifestino.

Conoscere preferenze e abitudini degli utenti, mappare il percorso che porta alla decisione di acquisto o contatto, realizzare e prevedere le migliori campagne di contenuti Mobile-Friendly, inviare messaggi personalizzati: sono queste le premesse per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing e far crescere il ritorno delle tue campagne.

Le 4 mosse:

  1. acquisisci un database o crea un database profilato sul quale andare a fare azioni mirate attraverso comunicazioni con qr code o un autorisponditore automatico.
  2. Crea contenuti di valore (storytelling per raccontare il brand, i suoi servizi, le persone che ci lavorano),una landing promotion per mobile ad un target definito (ex clienti esempio).
  3. Distribuisci in modo mirato il tuo contenuto.
  4. Traccia e misura i comportamenti della compagna su ogni singola persona in modo da coltivare una relazione duratura nel tempo (lead scoring) e crea una survey sul database creato in modo da verificare i bisogni dei potenziali clienti.

Esistono oggi strumenti ad hoc quali piattaforme digitali dove è possibile distribuire dei micro contenuti attraverso canali digitali assolutamente efficaci quali sms, email, social sharing e web publishing.

Mobile Marketing1

Utente per utente è possibile sapere i contenuti con i quali interagisce, dove si trova e soprattutto quali sono le sue preferenze!

Puoi mappare il  utilizzando pagine di atterraggio (mobile landing page), mobile storytelling e mobile-friendly email marketing, che ti consentono di analizzare le interazioni degli utenti e misurarle in ottica temporale attribuendo punteggi basati sul comportamento e sui dati acquisiti nelle diverse esperienze di contatto.

Personalizzare i messaggi, lavorare sulla user experience e aumentare l’efficacia delle interazioni con il cliente attraverso il mobile, significa instaurare un rapporto costante con gli utenti, che oggi usano i propri device come primo strumento di contatto e di acquisto.

La crescita del mobile nelle preferenze dei consumatori, infatti, è stata confermata da molti recenti studi sottolineando che sono moltissimi gli utenti che utilizzano uno smartphone per effettuare decisioni di acquisto. Il consumer journey mapping diventa uno strumento strategico per ogni azienda.

Marco Magnani @BewellnessBlog

Potrebbero interessarti anche:

Chat bot: La nuova frontiera del costumer care

Digital Marketing automation