Un progetto sperimentale che nasce per rompere gli schemi della quotidianità mettendosi alla prova con nuove esperienze corporee. Ce ne parla la sua ideatrice

Ancora prima di diplomarmi allo IUSM di Roma, avendo un passato da ginnasta e ballerina, ho iniziato a studiare e frequentare corsi di specializzazione con Reebok, andando con il tempo a migliorare quello in cui io ho sempre creduto, il lavoro a corpo libero. Sono circa 25 anni che insegno nelle palestre e grazie ai vari corsi di aggiornamento e all’amore per questo lavoro, ogni lezione è quasi come se fosse la prima. Nel 2009, proprio per i tanti anni di lavoro vissuti con allievi di sesso maschile e femminile e di tutte le età, ho voluto creare un metodo di lavoro che comprendesse tutta la mia esperienza. Così è nato Aequilibrium®.

Il format
Aequilibrium® è un metodo di lavoro il cui scopo è quello di portare il corpo ad essere “funzionalmente in forma” mediante esercizi propedeutici della danza che valorizzano il gesto ed il movimento e posizioni yoga che, con sequenze di posture legate tra loro e sincrone con la respirazione, consentono un allenamento equilibrato di tutte le parti del corpo. Ogni lezione si sviluppa armoniosamente, partendo da diverse tecniche di riscaldamento quali mobilità articolare, allineamento e coordinazione, per migliorare agilità, equilibrio e resistenza. La maggior padronanza del corpo permetterà via via l’inserimento di esercizi di tonificazione senza interrompere l’effetto sinergico.

Questo progetto sperimentale nasce per rompere gli schemi della quotidianità mettendosi alla prova di volta in volta con nuove esperienze corporee. Il format deve essere vissuto in maniera soggettiva, perché da subito ogni individuo deve imparare a vivere l’allenamento non come una competizione ma come una scoperta di sé. È una lezione aperta a tutti con la volontà di percepire il proprio corpo prima che per la forma fisica, intesa come rimodellamento o dimagrimento, come benessere a livello salutare.

Sono dell’idea che ogni attività fisica svolta con criterio abbia dei benefici sulla persona che sceglierà, in base alle proprie esigenze fisiche, mentali ed organizzative, il proprio lavoro fisico. Il gesto tecnico sarà importante come in tutte le lezioni, ma la particolarità sarà il percorso, un gesto semplice si potrà trasformare in una posizione più complessa o potrà semplicemente essere la base per una scoperta corporea. Con questo metodo di allenamento c’è un ritorno alla propedeutica, alla pulizia del movimento, all’allungamento muscolare.

Ogni individuo ha un proprio vissuto con le sue posture, dinamiche e a volte chiusure mentali. Durante l’allenamento cerco di riportare gli allievi ad essere se stessi senza lo stress quotidiano e a staccare completamente la spina. Dalla mia esperienza ho capito che una dose di semplicità, sorrisi e attenzioni, accompagnati da professionalità, lezioni diversificate ed una bella base musicale, sono vincenti per ottenere ottimi risultati.

Attualmente Aequilibrium® si svolge presso il circolo Due Ponti a Roma, da dove è partito il corso di formazione il 18 e 19 gennaio con certificazione CSAIN.

Per info: raffaellacordelli@yahoo.it

formazione@csainlazio.it

Commenta con Facebook

Commenti